E poi pensi
 
 
E poi pensi che non sai dove si nasconde il sole dopo il tramonto
E che non sai ancora quanto devi bere per esser balordo
E non ricordi quando è che è iniziata l’ultima tua guerra
E non ti accorgi di quanta strada hai percorso di questa terra
 
E poi pensi che sia tutto sbagliato e che ci sia sotto un complotto
E guardi il vecchio sogno guardi il mondo è tutto rotto
E rifletti su quella lacrima che scende ascoltando la canzone
È ricordi quelle foglie che hai staccato agitando il tuo bastone
 
E poi pensi che è più importante il viaggio più importante che arrivare
E non sai che santo è oggi non sai il giorno chissà dovrei sapere
E non mi intendo io di vini whisky rum neanche di donne calcio e soldi
E non ricordo dove ho messo i libri i dischi i desideri ed i miei fogli
 
E poi pensi in fin dei conti poi chissà cosa davvero è necessario                                            
Cosa ho raccolto cosa ho dato cosa lascio cosa voglio quanto valgo
Non mi ricordo di preciso non ricordo quante volte ho visto il mare
Non mi ricordo assieme a chi ma certo è lì che io voglio tornare

"Un semplice confronto, una riflessione, guardando il mondo che ci circonda ed i suoi "valori"...

Uno scambio di pensieri con lo specchio, cercando un senso, un contenuto ed una strada..."